Mete gourmet 2017: Perù, Cuba, Vietnam e Madeira

By 11 gennaio 2017food style

Perù, Cuba, Vietnam e Madeira sono le mete gourmet di tendenza per foodies italiani nel 2017. A dirlo è CartOrange, azienda italiana di consulenti di viaggio, che seleziona in tutto il mondo tante ‘chicche’ per i viaggiatori foodies. A Lima si può vivere la rivoluzione culinaria peruviana, in Vietnam assaporare la cucina alla francese come il cibo di  strada, a Cuba gustare la comida criolla (creola) e a Madeira assaporare vino, pesce, spiedini di carne e menu stellati.


Per la cucina peruviana è un grande momento.

Lo chef Ferran Adrià ha indicato il Perù come la culla della prossima rivoluzione gastronomica e sul paese sudamericano, da qualche anno, sono puntate le attenzioni dei gourmet di tutto il mondo. Negli ultimi anni gli chef peruviani sono arrivati ai vertici della cucina mondiale: il ristorante Central di Lima è al quarto posto della classifica World’s Best Restaurant 2016. Sempre a Lima ci sono il Maido, tredicesimo, e Astrid y Gaston, trentesimo. Nell’edizione latinoamericana dello stesso premio il Perù presidia il primo posto e tante posizioni a seguire e di recente ha conquistato il titolo di Miglior Meta Culinaria al mondo al prestigioso World Travel Awards, gli oscar nel mondo dei viaggi.

Anche in Italia gli chef italiani mostrano interesse e esplorano nuovi sapori e culture, come nella recente puntata di Masterchef Italia in cui Carlo Cracco incontra la cucina amazzonica dello chef peruviano Pedro Miguel Schiaffino.

causa, piatto tipico del Perù

Tra le mete Gourmet 2017 il Perù: Questo piatto è la causa, uno dei piatti tipicici.

Il Vietnam, meta poco conosciuta dagli italiani dal punto di vista culinario, sorprende per essere un crocevia di sapori, tra echi delle cucine di tutta l’Asia con una buona e interessante influenza francese, alla quale si ispirano ristoranti stellati come La Maison 1888, a Danang, numero uno del Paese secondo la Bbc. 

Cuba è una delle mete gourmet del 2017 perché sta vivendo un periodo di grandi cambiamenti, cercando al contempo di mantenere il suo carattere unico anche dal punto di vista gastronomico. Secondo gli esperti, il primo ristorante stellato di Cuba potrebbe essere il Paladar Los Mercaderes, dove ben si sposano proposte internazionali con i sapori tipici della comida criolla, la cucina creola. Stelle Michelin, infine, in pieno oceano nell’arcipelago di Madeira; il capoluogo Funchal vanta numerosi ristoranti segnalati dalla Guida Michelin tra cui Il Gallo d’Oro con due stelle. Per una cucina più tradizionale, non c’è che l’imbarazzo della scelta tra locali dove le superstar sono gli spiedini, espetadas, di carne e aromatizzati con l’alloro, il tutto con una degustazione di vino Madeira.